Seconda settimana di Quaresima: Giovedì

“La legge del Signore è perfetta,
rinfranca l’anima; la testimonianza
del Signore è verace, rende saggio
il semplice”.
(Salmo 18,8).

Si legge nel Vangelo che “da Gesù usciva una forza che sanava tutti”. L’affermazione si riferisce, sia a coloro che lo cercano, lo seguono, lo vogliono dentro la loro vita, o intendono seguirne gli insegnamenti, sia per chiunque, in qualche modo, gli fosse toccata in sorte la grazia di passargli accanto, di sfiorarlo, come è accaduto all’emorroissa, che si accontenta di toccargli un lembo del mantello, oppure di chiamarlo a squarciagola come il cieco di Gerico. Chiunque, quindi, percepisce la presenza salvifica del Salvatore, passandogli accanto.

Tu solo, o Signore, sei; noi non siamo che davanti a te! Gesù è vivo ancora oggi, nel nostro tempo come lo fu “in quel tempo”. Infatti, egli precisa il senso, la continuità, l’estensione, l’immanenza e la trascendenza del suo essere Dio fatto uomo tra gli uomini, ricorrendo a questa trasparente espressione: “Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt.28,20).

L’io di ogni uomo, in particolare, di ciascun battezzato, è in relazione incessante con Dio, perché gli è necessario all’esistere, per maturare, per realizzarsi, benché ciascuno lo faccia spesso seguendo la propria volontà e non la volontà di Dio. Eppure Gesù, nel Padre Nostro, ci insegna a pregare dicendo: “Sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra”.

L’orologio della storia è Gesù incarnato, morto e risorto. Così San Paolo precisa: “In lui siamo, esistiamo e ci muoviamo” (At.17,28). Viviamo nella creazione e nella redenzione di Cristo; siamo e camminiamo nella Chiesa di Cristo, in forza dello Spirito Santo. L’amore di Dio, in Cristo, è la legge della gravitazione universale: “Quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me” (Gv.12,32). Soltanto chi è in Gesù, morto, e risorto, e nello Spirito Santo amore, non è travolto dalla distruzione universale.

Dice Gesù: “Io ho vinto il mondo”.

Amen, alleluia,amen.

Letture per la Pasqua – indice